ANASTASIA
Sulle ali del Risveglio

Essere Cuore, un unico Cuore che pulsa in tutti i cuori

….. accadde che riconobbe Casa, tra le Vive note della musica di Mozart e le sacre parole del Padre Nostro…
…nel ritrovare Casa c’era l’inarrestabile ardire che accadesse la stessa benedizione ad ogni essere, sentiva di dover divulgare quella Gioia incontenibile, l’appagava, la nutriva e la rendeva ricca e grata.
La dolcezza di quel Fuoco in poco tempo la rese irrimediabilmente Nuova… tutto le fu chiaro… aveva ritrovato Se Stessa.
Tutto risuonava in quell’Unica Direzione e presto arrivarono sorelle e fratelli a rendere tangibile la Realtà…
Si accorse che i tempi per condividere tutto ciò non erano decisi dal desiderio ancora emotivo di allora, ma semplicemente erano scanditi da quell’apparente Disegno che vive tra le forme del Grande Gioco.
Così, tutto accadde nella perfezione….

2003 Riconobbe gli antichi giochi della Matrix nella pratica del “lavoro su di sé” con un insegnante che lo divulgava in quegli anni in Italia… e nel contempo riscoprì così la propria natura eterna
2004 Lasciò che la sua vita fosse presa per mano verso il riconoscimento della Realtà Vera, e l’Assoluto la faceva vibrare di Fuoco Vivo, vissuto nell’amore mistico per Cristo, nella devozione più profonda e al contempo gioiosa;
2006/2007 L’ego si infondeva del Sè … l’essere amore e servizio per l’Uno accadevano e nutrivano la Coscienza e si realizzò l’Essere Sè, una Coscienza e un’identità strumenti di servizio della Sorgente;

2007 sposò l’Essenza del Maha Avatar Sri Tathata, Maestro di Sanatanadharma che per la prima volta arrivava in Italia dall’India quell’anno, e divenne immediatamente  una dei portatori del Suo Sacro Sigillo, a cui fece seguito la Resa Eterna in India e successivamente l’impagabile partecipazione al Sacro Sri Rudram Mahayajna,
2008 ebbe il dono, (come tutti coloro ai quali è accaduto), di conoscere il Maestro Thich Nhat Hanh, fu profondo riconoscimento ed indelebile Impronta.

Tutto questo diveniva integrazione nelle esperienze della vita quotidiana, moriva progressivamente a sé stessa e all’identificazione con un personaggio, a qualunque residua idea di sé, avveniva attraverso gli altri, che inconsapevolmente uccidevano ogni considerazione di sé, le sofferenze profonde, gli attriti, gli sguardi, le crudeltà e i perdoni… fino allo scomparire a sé stessa… e accadeva l’Essere Vuoto, squarci nella realtà, senza nessuno che riconoscesse una realtà diversa, né una qualche consapevolezza dei momenti in cui accadeva questo, solo il suo accadere.

2016 nel non tempo… senza un prima né un dopo, Tutto si Risveglia Nuovo e al contempo rimane immutato,
Essere, semplicemente Essere, ogni cosa fuori e dentro,
spazio senza confini, amore senza nome,
Vita senza identità,
incomprensibilmente Nulla… eppure Tutto, proprio Tutto.

La vita è incessante integrazione di Ciò che Siamo nella forma, le infinite forme in cui ritrovarSi, infiniti specchi in cui rifletterSi, che si infrangono fino a rivelarsi e a rivelarci inesistenti… siamo riflessi del Cosmo… questo Siamo!

Dal 2018 si rende disponibile nell’Essere Ciò che E’, dedicandosi esclusivamente ad eseguire sessioni individuali, seminari ed intensivi volti all’ accompagnamento al riconoscimento di Sè, all’accettazione e la resa di Sè, diretta, senza filtri, in quel profondo che è anche superficie, integrato nella vita quotidiana, nella famiglia, nelle relazioni e nelle vicissitudini di qualunque natura, “fatte” di Ciò che Siamo, e quindi anche di ciò che illusoriamente appare come dissonante, le ferite, le paure, la rabbia, l’impotenza, il senso dell’ingiusto, le identificazioni con i mille personaggi fasulli, specchi dell’esistenza di un qualcuno che ci si crede di essere, compreso l’essere un maestro spirituale o un qualcuno spiritualmente elevato e migliore di altri… l’illusione dell’esistenza di una dissonanza, di un torto, di un’ombra, un rancore, una separazione, illusioni di “essere” la storia della propria vita,
dell’avere un bagaglio irrisolto che ci si porta da una Vita all’altra e che condiziona i nostri passi, quando invece tutto è Vita, siamo Vita, un’unica Vita infinita, e i nostri passi diventano liberi e leggeri nell’abbracciare consapevolmente tutte queste illusioni.
Siamo solo “Essere” che “vibra” consapevolmente nelle forme, esse stesse Vita, uno svelarsi alla purezza più autentica e libera… cosi autentica e libera che arrendersi è rinascere Spazio Infinito… inimmaginabile Vastità.

“Tutto questo è accaduto, accade e accadrà nello stesso istante… oltre la convenzione del tempo, l’illusione degli anni… perchè il tempo è una burla dei nostri sensi, che sono burla del nostro esistere qui…”  Anastasia